Relazioni Tra Genitori e Figli

 

La famiglia occupa sempre una parte importante nella gerarchia delle relazioni sociali in Vietnam. Il concetto di clan è fondato sull'intesa e sulla mutua assistenza e resta tuttavia un punto importante in seno alla vita sociale. Malgrado una certa preferenza verso i ragazzi, i bambini di entrambi i sessi sono ben accettati. I bambini sono oggetto di una sorta di venerazione da parte dei genitori, perché garantiscono loro una... serena vecchiaia.

 

Anche se la società oggi si sta evolvendo, fino a poco tempo fa il capo del clan, garante delle tradizioni famigliari, dirigeva la casa con autorità e decideva se far lavorare i figli o farli sposare, con o senza il loro accordo. Il capofamiglia tuttora ha l'obbligo di accudire l'altare di famiglia, che si trova di solito nella stanza principale. Egli dà anche il nome degli antenati ai figli, fino alla quinta generazione. Tutta la famiglia ha anche l'obbligo di celebrare il compleanno dei defunti.
In Vietnam l'onorabilità deriva dall'età e si dà molta importanza al rispetto per gli anziani e all'amore filiale. La famiglia è solidale con i nuovi arrivati e dà fiducia all'uomo di esperienza e di riflessione, ovvero a colui che sa proteggere il clan.